Fashion Consultant & Personal Shopper

I'M NOT A FASHION BLOGGER, I'M A BLOGGER FASHION

giovedì 30 dicembre 2010

BEST WISHES AND BEST OUTFIT!!



Questi ultimi giorni dell'anno sono stati molto frenetici ed impegnativi e non ho avuto il tempo di aggiornare questo spazio, sul quale faccio affidamento per esprimere me stessa.
Tuttavia non posso proprio lasciare che quest'anno incredibile si concluda senza fare un breve bilancio!
Sono soddisfatta di aver creduto in me stessa, di aver sostenuto le mie scelte personali e professionali e ho tutta l'intenzione di continuare a farlo.
Quello che vorrei semplicemente fare senza dilungarmi troppo, è ringraziare tutti gli amici e i seguaci di questo Blog che vorrebbe tanto essere Fashion!!
Inoltre grazie anche ai fans della pagina Fashionista presente su Facebook, che cliccano il loro apprezzamento e lasciano commenti.
Ho molte immagini e molti pensieri che vorrei condividere...ma dovrò esprimere tutto un po' per volta.
Questo Blog dovrà crescere ed io insieme a lui e magari presto ci sarà anche un bel sito, come al solito...molto Fashionista!
Accidenti quante cose che vorrei dire!!
Mi permetto di darvi un suggerimento per l'anno nuovo: cercate qualcosa che vi renda davvero felici e fatene il vostro progetto di vita!
La strada è lunga e insidiosa...ma se quest'anno non siete stati felici, forse per il 2011 dovreste darvi una chance!
(ma... sembro un tantino Paolo Fox... scusate)
La chance arriva solo se siete voi stessi a concedervela!!!
Vi lascio con un'idea per l'outifit di capodanno.
Citerò me stessa direttamente dal servizio di Simonetta Rho per Rai 3 Piemonte, ringraziandola per la sua bellissima intervista!
Pescate dal guardaroba della mamma, perchè no, un bel abito Vintage, come ha fatto recentemente anche Michelle Obama che ha scelto un modello anni 50.

Oppure affidatevi alla classica eleganza senza tempo del LBD e ancora una volta divertitevi a renderlo magico con gli accessori giusti...magari con un elegante paio di guanti lunghi, neri di raso!
Proprio come Holly Golightly.

Era una sera calda, quasi estate, lei indossava un abito nero, aderente e fresco, portava sandali neri e una collana di perle.
(Tratto da Colazione da Tiffany di Truman Capote)





Non saremo in estate ma, a parer mio, queste indicazioni che esprimono classe, stile ed eleganza sono valide sempre... in qualsiasi periodo dell'anno.
Infine, non dimenticate mai il potere degli accessori..quelli giusti che, se saprete scegliere ed indossare con gusto, faranno la differenza...semplicemente faranno fine anno!!!


Buon Anno 2011 a tutti!
by
Fashionista

giovedì 23 dicembre 2010

BUONE FESTE A TUTTI :)


AUGURI AUGURI AUGURI!!!
SPERO CHE QUESTO NATALE SIA PIENO DI GIOIA E AMORE....
A PRESTO
BY
FASHIONISTA

lunedì 20 dicembre 2010

PORTFOLIO TEA PARTY!



Eccovi la galleria fotografica del Tea Party!!
L'evento natalizio dell'Atelier Orfane 30, un momento davvero speciale!
Molte amiche ed amici hanno accolto il nostro invito per il tè e per lo scambio di auguri.
Un ringraziamento a tutti coloro che, anche questa volta, sono passati a trovarci!
Una menzione speciale al Biscottificio Doemi per averci inviato un bastimento carico carico di biscotti e muffin, proprio per addolcire la merenda.
Inoltre un grazie anche ai ballerini per averci allietato con un giro di tango a sorpresa!!
Solo un veloce avvertimento...questa volta la nostra brava fotografa ufficiale, Zelda, non ha potuto raggiungerci con la sua fedele macchina, causa malanno di stagione e quindi ho dovuto improvvisare e barcamenarmi tra l'obiettivo e la festa!
Ma questo è il bello della diretta...si dice così...vero?
:)

mercoledì 15 dicembre 2010

UN TE' DA ORFANE 30!



Ma perche' non organizziamo un Tea Party per farci gli auguri di Natale?
Un piccolo evento nel pomeriggio di domenica 19..qualcosa di carino, semplice e sofisticato, per ricevete le amiche, salutarle e augurargli Buon Natale!!
Detto fatto!!
E così domenica 19 dicembre dalle 16.30 alle 19.30, all'Atelier Orfane 30, nell'omonima via di Torino, ci troverete ad aspettarvi tutte: Carla, Lara, Stella, Gemma ed io!!
Tra abiti, accessori, candele, nastri, pacchi, nell'atmosfera natalizia che ormai ci invade, vi scalderemo con tè, biscotti ed altro.
Speriamo che in questo periodo non sentiate l'esigenza di fuggire via del Natale..proprio come nel libro di John Grisham: Fuga dal Natale.
Vi assicuro che voi, esattamente come i protagonisti del libro (diventato anche un film) non sfuggireste al Natale, ai suoi riti, alle tradizioni, alla famiglia, allo shopping, alle cene, i pranzi!!
Se trovate un sistema per saltare il Natale..fatemelo sapere.
Lasciate un commento proprio qui sotto!
Ma se avete voglia di aria di Natale allora non abbiate dubbi e passate all'Atelier Orfane 30 per il tè!



Alcune immagini della tavola natalizia di Orfane 30!













venerdì 10 dicembre 2010

I LOVE CHRISTMAS SHOPPING...A TORINO!


E' arrivato Natale!!!
Dicevano una volta in tv e forse lo dicono ancora..chissà!!
Anche quest'anno ecco che Torino si veste delle Luci d'Artista, che riscaldano l'atmosfera e la fanno davvero brillare di magia natalizia!
Il Natale mi riporta sempre indietro nel tempo e mi ritrovo a guardare le vetrine dei negozi di giocattoli.
Barbie..che passione!!
Tutto quel rosa!
Quest'anno l'hanno pure dotata di una lussuosa Fiat 5oo.
Adoro passeggiare per le vie di questa città immersa nei colori natalizi ed anche se fare shopping in questo periodo è un po' complicato, io non posso proprio fare a meno di infilarmi dentro i negozi!
Le vetrine mi chiamano!!
Avete voglia di seguirmi in un giretto di Christmas Shopping?
Se si, allora munitevi di scarpe comode, niente stiletto, seguiremo un percorso insolito.
Per cominciare facciamo un salto Tin-aro in via Cibrario 34.
E' un piccolo e grazioso negozietto, pieno di centrini, candele, orsetti, piattini e tazzine.
Sembra Natale tutto l'anno da Tin-aro!
Sono certa che la signora Tina, la proprietaria anche per quest'anno saprà aiutarmi a scovare il pensierino perfetto per quell'amica che colleziona decorazioni natalizie.

Decorazione natalizia

Altra tappa dal sapore più classico la facciamo in profumeria.
Andiamo dalla mia amica Giorgia di Easy Beauty, in Piazza Statuto 16/D, la prima profumeria Low Cost in Italia (come recita il suo claim).
Da Easy Beauty si possono trovare mille occasioni a prezzi eccezionali, è l'outlet della profumeria.
Da Chanel, a Calvin Klein, a Cacharel, tra ombretti, rossetti, profumi, creme e molto altro ancora!
E poi Giorgia è davvero brava e competente e saprà indirizzarmi tra le tante occasioni appena arrivate in negozio.


Giorgia

Vicinissimi a Piazza Statuto, in via S. Domenico 45, facciamo una capatina da Epoca, il mio Vintage Shop preferito!
Sono alla ricerca di un bel foulard vintage da regalare ad una persona molto speciale che saprà apprezzare la meravigliosa sensazione di aggiungere al guardaroba un pezzo particolare che valorizzerà il suo stile personale.
Epoca è un negozio molto ben fornito, rischiamo di perderci tra le mode di ogni epoca!

Epoca

Imbocchiamo via Garibaldi e così facendo iniziamo a percorrere una delle vie classiche dello Shopping cittadino, ma non ci soffermiamo troppo, perchè siamo diretti in via Barbaroux.



Via Barbaroux

E proprio lì, al numero 20, andiamo da Cose d'altre case, arredamenti antichi e di tendenza!
Sono da sempre affascinata dalle vetrine di questo negozio...di solito scruto sorridendo ogni piccolo dettaglio e spesso vedo degli oggetti davvero curiosi!


Cose d'altre case

Proprio come gli spilloni da cappello degli anni '40 che la proprietaria ha recuperato da un vecchio negozio di modista che ha chiuso i battenti.
Bisogna cercare tra perle, strass e coralli!!

Spilloni antichi da cappello


Credo che uno di questi spilloni potrebbe dare un tocco retrò ad un cappottino classico oppure rendere insolita una sciarpa!
E' adesso è arrivato il momento che preferisco...la merenda!
E visto che siamo in zona, andiamo da Liù, l'Atelier Bistrot che mi appassiona con tutte quelle miscele di the profumato, i muffin, i pancake, i toast francesi e poi la mia preferita, la tarte tatin :)

Liù

Concludo il mio Post Natalizio, ringraziandovi di avermi fatto compagnia in giro per le vie della mia città e di avermi accompagnata nel mio Shopping Tour!
Sopratutto ho apprezzato il fatto che non avete proferito lamento!!!
:) Buon Christmas Shopping!

domenica 5 dicembre 2010

APPUNTAMENTO CREATIVO!


In una mattinata imbiancata dalla neve, nella caffetteria torinese più in voga del momento, tra caffettoni americani e poltroncine bianche, incontro Maria Chiara Laurenti, giovane studentessa e designer eclettica (così ama definirsi).
La trovo sprofondata in una delle poltroncine ad aspettarmi e ciò che attira la mia attenzione è quella spilla, appuntata sulla t-shirt bianca..una rosa grigio perla che le sta proprio bene!
Maria Chiara ha con se un enorme borsa colma delle sue creazioni da mostrarmi.
Mi racconta della sua passione per la moda, per la vita densa di creatività, dei suoi viaggi che sono la grande fonte di ispirazione.
Le chiedo quel'è stato il suo ultimo viaggio ispiratore e dopo averci pensato mi dice: Londra!!
Poi mi parla della "Zia Bruna" il nome che ha scelto per il suo Marchio e mi spiega che la scelta di quel nome non è altro che un omaggio ad una persona speciale.
La Zia Bruna una donna forte e all'avanguardia che ha vissuto a modo suo, in tempi difficili attraversati dalla guerra, che ha fatto scelte coraggiose e vissuto tante vite in una.
Un'ispiratrice, spiega Maria Chiara, con la quale avrebbe voluto condividere piu' tempo.
Non posso fare a meno di cogliere una luce nei sui occhi...
Alla fine Maria Chiara tira fuori, dalla sua borsa enorme, i bellissimi "Utility Bangles" braccialetti di sua creazione realizzati utilizzando gli anelli in legno destinati alle tende, rivestiti di carta ma che nascondono qualcosa di speciale.
Gli Utility Bangles nascono una mattina d'estate, osservando i libri del liceo destinati ad essere confinati in enormi scatoloni.
Così l'idea e la voglia di riciclare danno vita ai braccialetti foderati di cultura ed informazioni, dai temi svariati: dal greco, alla chimica, alla geometria fino alle più recenti creazioni tratte dai cartamodelli di un vecchio Burda anni 50 in lingua tedesca e da un giornale in cinese!!
Davvero unici ed originali, già in vendita a Milano da BI&PI Cashmere uno shop di tendenza sui navigli.



Ancora una creazione di Maria Chiara...dalla magica borsa come quella di Mary Poppins, ecco fuoriuscire le "Lethewordsfly", sciarpe che scaldano e recitano poesie, prodotto artigianale create con scampoli e rimanenze di magazzino, sempre pezzi unici ed originali.






Poi ancora le spillette con i messaggini da indossare, ne esiste perfino una versione natalizia.


Se conservate nel cassetto una lettera o una poesia speciale e volete liberarla e ridarle vita, contattate Maria Chiara che trasformerà le vecchie pagine che amate, in un oggetto meraviglioso da indossare e sarà in esclusiva solo per voi.
Non vi sembra un'idea originale per i regali di Natale?
;)
Per contattare Maria Chiara Laurenti, scrivetele direttamente al suo indirizzo!
email: pimpipessa.laurenti@gmail.com


mercoledì 1 dicembre 2010

UN UOMO NEL MIO GUARDAROBA!!

Chi mi segue da un pò, sa bene che ho una vera e propria ossessione per quei capi del guardaroba femminile considerati basici, ereditati dal guardaroba maschile, questo va detto!
Ricorderete che qualche tempo fa, durante la bella stagione ho scritto un Post dedicato ai famosi 10 pezzi che non devono mai mancare nel guardaroba di una donna.
Tutto ciò ha anche ispirato lo studio e l'elaborazione di quelle fantastiche cartoline promozionali, che molte di voi hanno trovato all'interno delle shopper destinate alle ospiti del Fashion Party.
Le avete anche viste dentro il mobiletto rosa della Fashionista!
Ad ogni modo, avendo recentemente rivisto una vecchia puntata di Sex and City ( quella dove Carrie se ne va in giro per NY con indosso solo una camicia di Big, tenuta ferma in vita da una cintura di Hermes) mi è di nuovo presa la briga di cantarvi le lodi della mitica camicia bianca.
Così eccomi qua armata di saggezza e buoni propositi a raccontarvi che una camicia bianca da uomo (come quella di Big, indossata da Carrie) non può mancare nel vostro guardaroba.
Pensate com' è sexy e bella una donna che indossa una candida e fresca camicia classica.
Immaginate di indossarla con una gonna a ruota, come dettato dalle ultimissime tendenze, ispirate ai '50 oppure con un pantalone a vita alta di ispirazione anni '80.
Oppure, perchè no, con leggins, cintura, giacca tuxedo e ballerine o tacchi altissimi, a seconda dello stile che preferite interpretare (tempo permettendo).
Questo capo è un pezzo trasformista, assolutamente adatto ad ogni occasione e cosa importante, ogni volta potrebbe sorprendervi semplicemente aggiungendo accessori nuovi e speciali.
I miei preferiti?
Le perle...doppio, triplo filo.. che incorniciano il collo femminile in modo sensuale.
Vi lascio con qualche immagine, tra classico e moderno, dalle quali trarre libere interpretazioni per il vostro personalissimo stile.

Alberta Ferretti


Alexander Wang


Bottega Veneta


Chloe


Dsquare


Marc Jacobs


Paul Smith

venerdì 26 novembre 2010

IL NEO ROMANTICISMO CHE VORREI!


Non sono mai stata la tipa romantica e sognatrice da abiti sottoveste, chiffon e pizzi.
Ho vissuto la moda in bilico tra tanti stili ed ispirazioni, ho sperimentato tutto ciò che mi contagiava, indipendentemente dalle tendenze.
Mi sono sempre sentita libera di vivere la moda a modo mio.. e il mio guardaroba conserva i colori e le varietà delle stagioni e degli anni passati a farmi emozionare.
Ma il romanticismo non è mai stato nelle mie corde!
Troppo tenero e fragile, una femminilità forse arrendevole, ma forse erano solo altri tempi.
Il tempo passa, la moda passa, si cambiano le abitudini e spesso anche i gusti e ci si trova improvvisamente a contemplare e ad apprezzare cose mai considerate in una vita stilistica precedente.
Ed eccomi qua a sbirciare con interesse quel neo romanticismo del genere diciottesimo secolo, una femminilità con quel tocco maschile che intriga e stempera quanto basta a ricreare un'atmosfera moderna alla quale non posso proprio rinunciare.
Sono affascinata dall'atmosfera di queste immagini, tratte da un servizio fotografico di Amica..proprio quel tocco di romanticismo che adesso vorrei ;)



Abito in velluto ricamato MaxMara



Abito Prada




Abito stile Impero in chiffon Dior


Camicia in chiffon D&G

Camicia in cotone Brunello Cucinelli


Giacca a trapezio Emporio Armani

domenica 21 novembre 2010

UNCONVENTIONAL PARTY!


Un Atelier di moda e design, un libro glamour e una Fashionista, questi sono stati gli ingredienti principali del Fashion Party di cui già tanto avete sentito parlare.
Questa è la cronaca di un evento speciale, ispirante, glamour e molto ma molto Fashion!!!
In questa cupa città che sotto un cielo carico di pioggia regala ancora tanto fascino, sinergie e novità, ecco che va in scena, tra mille piccoli dettagli, email, telefonate, parole, sorrisi ed anche delusioni, un evento inatteso e sorprendente.
Non è semplice, diciamolo pure ma è divertente organizzare un Fashion Party!
Mi capita di fare un giro di shopping con una cliente, di occuparmi del suo guardaroba, di scrivere un post, di fare tante altre cose interessanti e noiose e poi mi capita di aver voglia di fare qualcosa che stravolge completamente la mia routine.
Ma di quale routine starò parlando.. proprio non so?
Io non ho più una routine da parecchio tempo, da quando guardandomi intorno non vedevo più i colori ma solo il grigiore di un ufficio triste e senza speranze.
E cosi ascoltando quella vocina in fondo, dentro di me, quella che si trova in fondo ad ognuno di noi, ho deciso che ero stufa (e che volevo una Speedy Bag)
Ecco che mi perdo in chiacchiere..
Se ti viene in mente un'idea fantastica nella quale credi, poi devi darti molto da fare per realizzarla.
Devi credere in te stessa, trovare le persone giuste, avere degli amici che ti sostengono nei momenti più difficili (fondamentali) investire tempo e denaro, beccarti qualche bella porta in faccia ed in fine devi imparare e divertirti.
Accidenti questo post doveva narrarvi la cronaca di un evento, ma alla fine si è trasformato in una pagina di diario personale..
Ops!!
Posso dirvi che alla fine l'atmosfera era meravigliosa, con quel tocco newyorkese che proprio non ti aspetteresti di scovare in un angolo della tua città e che tanto ti fa sognare.
Gli ospiti erano a loro agio, le luci, i colori, le chiacchiere, le bollicine, la moda che girava tutta intorno.
Un momento dedicato alla passione delle donne per la moda, una nuova e divertente modalità di fare shopping e di condividerlo con le amiche.
Concludo semplicemente ringraziando tutte le persone che sono intervenute, che hanno trascorso la serata insieme a noi.. che hanno dato il loro contributo, ed inoltre grazie anche a quelli che non erano con noi ma che avrebbero voluto esserci.
;)



martedì 16 novembre 2010

FASHION PARTY AND TORINO!!


Con grande gioia sono giunta alla quarta edizione del Fashion Party, un evento nato quasi per gioco tra le mura domestiche di casa mia, con poche e selezionate amiche che hanno voluto condividere con me un pomeriggio tra abiti e aperitivo!!

Se penso a quel primo Fashion Party organizzato per poter racimolare in modo divertente e creativo i soldi necessari per acquistare la Speedy Bag di LV, mi viene da ridere!!

La desideravo tanto. ..che si fa per una borsa!!

Una borsa ti cambia la vita...almeno per me è andata così.

Da quella borsa, da quel piccolo desiderio, ho colto ed assecondato la passione di tante donne, amiche e sostenitrici, che come me desiderano divertirsi con la moda.

Esattamente un anno fa, è stata organizzata la seconda edizione del Fashion Party ed in primavera, ad aprile, a grande richiesta di tante amiche, sono riuscita ad organizzare la terza edizione, entrambi gli eventi, sono stati ospitati all'interno del magico Atelier d'Arte e Design Abate By Cisd che si trova proprio sotto la Mole Antonelliana.

I Fashion Party sono eventi per quelle donne che desiderano essere muse di se stesse, non troppo Fashion Victim, che amano reinterpretare la moda e sopratutto divertirsi.

Sono donne curiose, in cerca di novità e cambiamento, con quel tocco di personalità che le induce a tirar fuori dal guardaroba qualcosa di Vintage, magari un vecchio cappotto, ad indossarlo con qualcosa di Trendy e sentirsi felici!

Adesso sono qui con un nuovo Fashion Party che sta per andare in scena ed un progetto professionale imprenditoriale nel cassetto, seguito e supportato dallo sportello Mip della provincia di Torino.

Datemi una Speedy Bag che MI cambio la vita! :)

Questa quarta edizione del Fashion Party è davvero speciale perchè è organizzato con la collaborazione della scrittrice e giornalista Erica Vagliengo alias Emma Travet, per festeggiare il primo anno di pubblicazione del suo libro intitolato "Voglio scrivere per Vanity Fair".

Erica è una giovane donna creativa ed in ascesa, un po’ vintage, un po’ glam-rock , con tanta personalità e con all'attivo piccoli e grandi successi di cui essere fiera.

Ancora una collaborazione al femminile che contraddistingue questa edizione, è quella della bellissima ed esplosiva Carla Novara, proprietaria dell'Atelier Orfane 30 che ospiterà il Fashion Party.

Un Party totalmente pensato al femminile al quale parteciperanno anche molti uomini che, ne sono certa, saranno felici di esserci!

A questo punto sono felice di lasciare spazio ad Emmat, ospite in questo Blog e le chiedo di parlarci un po’ del suo stile.

“Prima di parlare del mio stile vorrei ringraziare Pina, che a giugno mi aveva proposto una fashion merenda, poi diventata un fashion party. Grazie a lei, ed al suo essere un caterpillar (un po’ come me), abbiamo organizzato un evento che, sono sicura, non deluderà gli invitati e tutte quelle persone che vorranno venire a conoscerci ed a curiosare nel creativo e versatile atelier di Carla e Lara. Passando al mio look: mi trovo costantemente in bilico tra il vintage e il glam rock. Fin da ragazzina andavo a rovistare negli armadi di mia mamma e mia nonna, in cerca di pezzi originali (in tutti i sensi). Era metà anni ’90: gli altri si vestivano grunge, io indossavo un cappottino color carta zucchero anni ’60, con una gonna di Top Shop acquistata a Londra ed un maglioncino blu ciel della mia bisnonna. In alternativa al cappotto, quando mi sentivo più bad girl, mettevo una giacca nera, di pelle, acquistata al Balun. Ai piedi, un paio di doctor Martens, comprate da San Carlo a Torino (con i sudati risparmi da standista). I miei capelli erano lunghi, ricci, color rosso/arancio, dovuto all’hennè fatto rigorosamente in casa. Completava il tutto la veretta d’argento al naso. Poi ho passato il periodo dei tailleur pantaloni e delle scarpe a punta, durante l’università, per arrivare agli anni ‘2000 con la voglia di ritornare al second hand. Nel frattempo, però, mia mamma aveva dato ai poveri tutto il suo guardaroba, un giorno in cui io ero fuori casa, compreso quello splendido cappottino rosso candela, che se ci ripenso, mi vengono ancora le lacrime agli occhi, oggi.

Così ho preso come missione quella di andare a girare tutti i negozietti ed i mercatini vintage per riempire gli armadi di borse, borsette (ne ho 150 al momento), stivali anni ’70, deliziosi abitini bon ton , anni ’60 etc.. Poi ho iniziato a vedere sui magazine americani quegli “orribili” tronchetti anni’80, epoca che non avevo mai preso in considerazione. Inutile dire che, a forza di sfogliare le riviste, mi sia venuta voglia di provare un look glam rock che ha portato 10 paia di tronchetti nella mia scarpiera, clutch dorate, leggings di finta pelle, maxi t-shirt con maniche arrotolate tenute in vita da catene in finto oro . Ed è così che mi ritrovo a convivere tra due anime, apparentemente distanti l’una dall’altra, in realtà complementari…

Termino con una domanda per lettrici…indovinate quale delle due prevarrà giovedì al fashion party?”

www.emmatravet.it

mercoledì 10 novembre 2010

FASHION&CHARITY!!



La moda ha spesso sostenuto campagne umanitarie e si è occupata di aiutare a diffondere l'idea della necessità di apportare benessere in quelle aree svantaggiate del pianeta terra!
Molti Brand del mondo del fashion ma non solo, fanno leva sull'interesse verso i loro prodotti e sul potere dell'immagine, per attirare l'attenzione di una società, sempre più distratta e in balia di una grande varietà di offerte!
Così se sei un pò Fashion Victim o un pò Fashionista, che non è la stessa cosa e sei dedita allo shopping, si spera non troppo sfrenato, se puoi acquista contribuendo alla diffusione di questo benessere.
Per il prossimo imminente Natale, se come credo, hai voglia di una nuova Shopping Bag, potresti prendere in considerazione le shopping della capsule collection di Marni, realizzate per aiutare l'Associazione Childrens's Imaginary World.
Queste shopping sono in canvas e alternano sia i disegni realizzati dai bambini di Brasile, Colombia, Guatemala, Tibet, India, sia le stampe d'archivio della Maison Marni.
I tuoi soldini saranno molto utili per sostenere progetti destinati alla costruzione di ospedali e scuole e così facendo, sono certa, ti sentirai più felice e soddisfatta del tuo nuovo acquisto!
Da fine novembre negli Store Marni fino ad esaurimento scorte. ;)

mercoledì 3 novembre 2010

KATE ICON!!


E così siamo giunti all'ultimo atto di un sodalizio fashion che andava avanti da un pò di tempo...
La mitica Kate Moss incoronata regina del Boho-Chic (leggete il mio articolo per il Web Magazine makemydaymag) presenta la sua ultima collezione per il Brand inglese Topshop.
La prima collezione fu presentata nel 2007 e Kate se ne stava in vetrina nel negozio di Oxford Street a Londra, infilata in un abito da sera rosso, osannata dai fans impazziti!
Topshop è il Brab di abbigliamento low cost che meglio rappresenta lo stile, imitatissimo, della Fashionista Kate Moss, un mix di stili e tendenze e quell' allure Bohemian tipico dei mitici '70.
Dal 2 novembre è in vendita la nuova ed ultima collezione che Kate ha firmato per Topshop!
Anche questa linea rappresenta molto il suo stile e richiama gli anni '70, proprio come la meravigliosa tuta in lamè che Kate ha indossato per la presentazione della collezione, ad Oxford Street.






Bellissima Kate, la sua attitude è inarrivabile!
Non mi dispiacerebbe cimentarmi con la tuta di lamè...magari la prossima volta organizzo uno dei miei Fashion Party in stile anni '70 vagamente Bohemian!
Ci penserò!!!
Topshop insieme agli abiti della collezione, mette in vendita anche nuove edizioni bestseller sotto l'etichetta Kate Icon.
Eccovi alcuni modelli realizzati da Kate per l'ultima collezione Topshop!











Non so voi...ma io comprerei tutto anche se ho lasciato il cuore attaccato alla tuta di lamè ;)

lunedì 1 novembre 2010

ENJOY CULTURE!!!



Se siete il tipo di donna che negli anni d’oro dello studio 54 avreste fatto follie per frequentare la Factory di Andy Warhol, allora siete le tipe giuste per la nuova linea di T-shirt by Pepe Jeans!

Non potete proprio pensare di indossare le celebri stampe dell’artista newyorkese, se non avete idea di quello che rappresentano.

La sua Marilyn, la zuppa Campbell, Jackie, la Pop Art, New York, la rivoluzione culturale ed artistica!

Genio e sregolatezza di un artista immortale e protagonista assoluto di quegli anni.

Per nessun motivo al mondo potete indossarne una, se non avete almeno una volta visto una sua Personale, letto una biografica, un articolo su una rivista d'arte o visto almeno un documentario in tv.

Se scegliete di avere una di queste T-shirt, come minimo dovete almeno sapere cosa fosse la Factory e chi fossero i suoi frequentatori!

Questo è il mio suggerimento personale per evitare incolte cadute di stile!









Scopri il nuovo sito di Giuseppina Sansone, fashionandthecity.it